Stampa la tua ricetta

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

venerdì 19 settembre 2014

La ricetta delle pettole pugliesi

 La ricetta delle pettole pugliesi

pettole, pettole pugliesi, cucina, ricette, ricetta delle pettole, ricente del salento,


Le Pettole (o Pittule) sono pallottole di pasta lievitata molto morbida fritte nell’olio bollente e servite sia dolci che salate.


Solitamente si preparano nel periodo natalizio ma io credo che proporle anche fuori stagione non sia una cattiva idea 


Ingredienti:

250 gr di farina 00

Mezzo cubetto di lievito

Acqua tiepida

Un cucchiaino di sale

Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Sciogliere in un bicchiere di acqua tiepida metà lievito e unire il tutto alla farina.

In un altro bicchiere versare pochissima acqua tiepida, dove scioglierete un cucchiaino scarso di sale.

Lavorare il tutto molto velocemente e manualmente, l’impasto dovrà essere molto morbido.

Qualora non lo fosse, aggiungere dell’acqua tiepida. In pratica, quando tirate su parte dell’impasto, questo deve filare.

Lavorare per una decina di minuti.

Fare riposare l’impasto ottenuto per un’oretta, coprendolo con un panno o, meglio ancora, con una coperta di lana.

Versare in una padella dell’abbondante olio e farlo riscaldare.

Con un cucchiaio prendere piccole dosi di impasto e versarle nella padella ( si dovranno ottenere delle palline).

La cottura delle pettole è molto veloce.

Una volta versato l’impasto, questo tenderà subito a gonfiarsi nell’olio, quindi bisognerà stare attenti affinchè le pettole non si brucino o cuociano troppo. Diciamo che il tempo di cottura è di circa trenta-quaranta secondi in olio bollente.

Togliere le pettole dall’olio ed appoggiarle su carta assorbente.

Prima di servirle spolverizzarle a piacere con zucchero o sale. 

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi qui la tua mail per ricevere tantissime ricette