Stampa la tua ricetta

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

lunedì 27 ottobre 2014

Tagliatelle ai funghi porcini - ricetta passo passo con foto




Tagliatelle ai funghi porcini


1447003249.JPG



       
 INGREDIENTI

500 g di funghi porcini (freschi o congelati)
4-5 rametti di prezzemolo
 5 cucchiai d'olio extravergine di oliva
100 ml di vino bianco secco
sale
200 ml circa di brodo vegetale
400g di tagliatelle all'uovo
pepe - parmiggiano gratuggiato
aglio


PREPARAZIONE

1547754831.JPGTogliere dai funghi la radichetta terrosa, se freschi, quindi sciacquarli brevemente sotto acqua fresca corrente per eliminare i residui di terra. Affettarli o tagliarli a cubetti.
Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.



467707807.JPGMettere in una padella l'olio e portarla sul fuoco, far rosolare uno spicchio d'aglio e togliere quando è ben dorato;  quindi unire i funghi, farli insaporire per due minuti,  bagnare con il vino bianco.

Far cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace, unire un pizzico di sale, un cucchiaino di prezzemolo tritato, coprire e far cuocere per 10-15 minuti.

645959215.JPGGirare di tanto in tanto ed unire del brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
Lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarle, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco ed unire altro prezzemolo tritato.

Saltare le tagliatelle scolate a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
Servire immediatamente con un'abbondante grattugiata di pepe e di parmiggiano .

1801432513.JPGQuesta pasta è ottima anche al forno. Disporla in una pirofila ben unta d'olio, cospargerla con Parmigiano grattugiato e gratinarla. In questo modo è possibile anche conservarla per un giorno in frigorifero, gratinandola solo poco prima di mangiarla.


Ottima, se avanza, anche il giorno dopo, scaldata nel forno a 200°C per una decina di minuti. Se tende a scurirsi troppo coprirla con la carta stagnola.
E' possibile anche congelarla, si conserva così per 3 mesi circa. Al momento di consumarla metterla nel frigorifero la sera prima e scaldarla al momento di mangiarla nel forno come descritto in precedenza.



Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi qui la tua mail per ricevere tantissime ricette